Benvenuti sull'Altopiano di Asiago 7 Comuni

8 Comuni tutti da scoprire

Asiago Conco Enego Foza
Gallio Lusiana Roana Rotzo

Se vi piace l'Altopiano di Asiago cliccate su

l'Altopiano di Asiago 7 Comuni

Altopiano di Asiago 7 Comuni

» Roana

Comune di Roana

Roana, Robaan o Rowaan in lingua cimbra, è senz’altro il più articolato tra i comuni dell’Altopiano di Asiago. Si compone infatti di 6 frazioni - detti anche 6 Campanili poiché ciascuna frazione ha la propria Chiesa Parrocchiale - e cioè Camporovere, Canove, Cesuna, Mezzaselva, Roana e Tresché Conca.

L’altitudine media dei centri abitati che compongono il territorio comunale è di circa 1000 metri slm, cosa che rende Roana e le sue frazioni la meta perfetta per una villeggiatura di mezza montagna, adatta davvero a tutti.

Il territorio di Roana e delle sue frazioni è vastissimo, quasi 8.000 ettari per la gran parte coperti da boschi, campi, pascoli e dolci pendii.

L’aria pura, il tripudio di sfumature di verde e dei tanti colori che caratterizzano le varie stagioni dell’anno, i vasti panorami, la mitezza del clima, la tranquillità che permea questo territorio ne fanno il luogo ideale per vacanze all'insegna del contatto con la natura tra rilassanti passeggiate e salutari escursioni a piedi o in mountain bike.

Le strutture sportive sono innumerevoli: dai vari parchi giochi, ai campi da calcio, calcetto, bocce tennis, pallavolo e basket, il palazzetto dello sport, lo stadio del ghiaccio e i campi di schettinaggio, parchi acrobatici ed un laghetto balneabile. Per l’inverno sono a disposizione vari impianti sciistici e i centri fondo per lo sci nordico.

Salto del Granatiere - Monte Cengio, Comune di Roana
Ma Roana è ancor di più: nel suo territorio la storia e la cultura vivono ovunque.

Innanzitutto il territorio comunale è permeato di testimonianze della Prima Guerra Mondiale, i cui eventi toccarono profondamente e tragicamente Roana e le altre frazioni, così come tutto l’Altopiano dei Sette Comuni. A Canove è possibile visitare il Museo Storico della Grande Guerra, che raccoglie oltre 5000 reperti bellici tra mappe, indumenti, suppellettili varie, documenti e fotografie.

Numerosi ritrovamenti bellici risalenti alla Prima Guerra Mondiale sono poi raccolti a Treschè Conca nella famosa Collezione Rovini.

Per ripercorrere i luoghi del primo conflitto mondiale si possono anche visitare numerose fortezze militari ottimamente conservate, quali il Forte Verena, il Forte di Punta Corbin con il museo annesso, il Forte Campolongo e la Caserma sul Monte Interrotto. Rammentiamo poi il Monte Cengio, che con il celebre Salto del Granatiere, il percorso scavato a tratti nella roccia ed a picco sulla valle, il panorama mozzafiato godibile lungo il tragitto e l’area monumentale della cima rappresenta di sicuro uno dei luoghi più spettacolari e significativi della Grande Guerra sull’Altopiano di Asiago. Trincee, postazioni e camminamenti militari sono visitabili anche sul Monte Zovetto e sul Monte Lemerle.

Per un salto addirittura nella preistoria, comode mulattiere che scendono da Canove e da Roana conducono alle incisioni rupestri della Val d’Assa, graffiti preistorici sulla roccia calcarea scoperti dopo l’alluvione del 1966.

Forte Interrotto, Comune di Roana
Ma Roana e le sue frazioni permettono anche di immergersi nella tradizione, nella cultura e nella lingua cimbra, che qui si mantiene ancora viva grazie al Museo e Istituto di Cultura Cimbra, con sede a Roana, che salvaguarda il patrimonio linguistico e culturale ereditato dagli antichi popoli germanici nell'Alto Medioevo; a Treschè Conca inoltre, nella sede dello Chalet Turistico Municipale, si può trovare lo Sportello Linguistico Cimbro, per un approfondimento su questa misteriosa etnìa. E la cultura cimbra è celebrata ogni anno a Roana con “Hoga Zait” il festival cimbro, importante appuntamento per residenti e turisti, in seno al quale sono organizzati spettacoli, incontri culturali e concerti nelle varie frazioni del Comune di Roana.

A Cesuna di Roana, inoltre, si trova un museo davvero unico, il Museo dei Cuchi, che raccoglie oltre 10.000 cuchi, popolari fischietti di terracotta delle più svariate forme e provenienti da tutto il mondo, che la tradizione popolare voleva che i ragazzi regalassero come promessa d’amore alle proprie innamorate il 25 aprile, festa di San Marco, giorno in cui ancor oggi a Canove di Roana si svolge la Sagra dei Cuchi proprio in memoria di quest’antica tradizione.

Ognuna delle frazioni di Roana ha il proprio Ufficio Turistico, l'ufficio postale, gli ambulatori medici e la fermata degli autobus di linea. Nel territorio comunale ci sono inoltre 3 farmacie, una a Roana, una a Cesuna ed una terza a Canove.

Alessia Morabito

© Asiago.it RIPRODUZIONE RISERVATA