Benvenuti sull'Altopiano di Asiago 7 Comuni

8 Comuni tutti da scoprire

Asiago Conco Enego Foza
Gallio Lusiana Roana Rotzo

Se vi piace l'Altopiano di Asiago cliccate su

l'Altopiano di Asiago 7 Comuni
Trova eventi per categoria, per mese o per giorno

Autori in piazza a Gallio - Massimo Paperini presenta il suo libro "Le cene inutili" - 13 agosto 2017

domenica 13/8/2017 alle 17:30
LIBRI
Paperini - Le cene inutili

Presentazione libro "Le cene inutili" di Massimo Paperini a Gallio, in occasione della rassegna "Autori in piazza" - 13 agosto 2017

La rassegna estiva AUTORI IN PIAZZA, organizzata dal Comune di Gallio in collaborazione con importanti librerie venete, giunge al suo penultimo appuntamento. 

Domenica 13 agosto 2017, in Piazza Italia, alle ore 17.30, sarà l'autore Massimo Paperini a presentare il suo libro dal titolo "Le cene inutili".

Un'occasione per trascorre un pomeriggio all'aperto, nella bella piazza di Gallio, lasciandosi conquistare dalla trama coinvolgente di questo bel testo. 

L'incontro è organizzato in collaborazione con la libreria Leggi e Sogna di Abano Terme. 


LE CENE INUTILI

È il 2 luglio 1881 quando Guglielmo Testa viene alla luce nella sala piccola del ristorante della sua famiglia. Indaffarato a servire zuppa di anguille in vino rosso e tortine alla ricotta con scorza Majani, suo padre si concede solo un breve attimo per baciarlo e odorarlo come farebbe con una spezia, prima di tornare ai tavoli. Il bambino cresce tra richiami culinari e fragranze capaci di lasciarlo attonito e, ancora prima di camminare, mostra un precoce talento per la gastronomia, imparando a distinguere i diversi aromi che invadono la cucina. A quattro anni impasta la sua prima forma di pane, a nove prepara il primo vero piatto, cui si applica con premura perché, come gli viene insegnato, cucinare per qualcuno è come prendersi cura della sua felicità. Devono passare altri dieci anni prima che Guglielmo si imbatta nell'occasione della sua vita: dimostrare al mondo le proprie doti di cuoco con la creazione di una cena in onore del re Umberto I. Poco importa che la proposta venga da una maliziosa e matura signora di Fiesole, desiderosa di sposarlo per averlo nella sua trattoria. Le teglie sono ancora sul fuoco quando la notizia del regicidio si infila nelle cucine dell'albergo dove Guglielmo è alle prese con un piatto a base di fegato d'oca, anguille, cipolle, mele e zucchero caramellato. Con la strada verso il successo sbarrata all'improvviso dalla cattiva sorte, non gli resta che rispettare gli accordi presi e sposare la signora di Fiesole, per poi chiudersi in cucina...

 

info_outline

Ti interessa questo evento?

Scopri dove dormire e dove mangiare sull’Altopiano di Asiago Sette Comuni