Benvenuti sull'Altopiano di Asiago 7 Comuni

7 Comuni tutti da scoprire

Asiago Enego Foza Gallio
Lusiana Conco Roana Rotzo

Se vi piace l'Altopiano di Asiago cliccate su

l'Altopiano di Asiago 7 Comuni
Trova eventi per categoria, per mese o per giorno

MOSTRA “OMAGGIO A MAURO CAPPELLARI PIEROTO: PASSIONI D’ARTE. COLLEZIONE PRIVATA” al Mecf di Foza - dal 12 marzo al 26 giugno 2022

Mostra d'arte contemporanea al Museo Etnografico della Comunità di Foza

Dal 12/3/2022 al 26/6/2022
Mostre
Locandina mostra omaggio a mauro callellari passioni d arte collezione privata mecf primavera 2022

Dal 12 marzo al 26 giugno 2022 il MECFMuseo Etnografico della Comunità di Foza — ospiterà un nuovo progetto espositivo a cura di Lucia Spolverini, in collaborazione con Omar Lazzari e Sara Cappellari: “OMAGGIO A MAURO CAPPELLARI PIEROTO: PASSIONI D’ARTE. COLLEZIONE PRIVATA”.

Si tratta di una mostra di opere d’arte   contemporanea: una cinquantina di   quadri - dipinti ad olio/tempera/tecniche miste su tela/tavola - della collezione privata di Mario Cappellari Pieroto.

La mostra sarà inaugurata sabato 12 marzo alle ore 18:30, con apertura ufficiale al pubblico domenica 13 marzo.

Sarà anche strutturato un calendario dettagliato con visite guidate, corsi e lezioni a  tema,  strutturati  per  fascia  di  età  e  grado  d'istruzione   rivolti   alle   Istituzioni   Scolastiche   e   ai    villeggianti   (il   tutto   previa   prenotazione obbligatoria).


Giorni di apertura e orari

Tutte le domeniche, dal 12 marzo al 26 giugno, dalle ore 15:00 alle ore 19:00.

Vernissage: SABATO 12 MARZO 2022 ore 18:30.

Saranno adottate e rispettate misure anti Covid-19 e saranno valide tutte le norme nazionali e regionali in vigore per tutto il periodo di esposizione e apertura del museo. Accesso consentito con GREEN PASS RAFFORZATO e con presenze contingentate.


Ingresso

€ 5 intero

€ 3 ridotto

Gratuito per disabili e un accompagnatore, bambini al di sotto dei 6 anni d'età e secondo gli aventi diritto


Mostra d'arte contemporanea al Mecf di Foza
I TOREADORES - Omaggio a BOTERO (olio su tela) - Julien, 1999

LA MOSTRA

“L'Arte Contemporanea è caratterizzata da opere prodotte con tecniche e linguaggi interdipendenti che il Mecf può offrire a tutti gli appassionati di questa disciplina. Solo una piccola parte delle collezioni private viene esposta. Un problema piuttosto sentito dai collezionisti contemporanei che possono percorrere la  strada di decidere di mettere a disposizione degli amanti dell’arte le loro collezioni esponendole nelle sale di un Museo.   Una soluzione abbracciata sempre più dai facoltosi  filantropi in Italia e in tutto il mondo e che delinea una nuova fisionomia del collezionismo d’arte contemporanea legato ad un’istituzione museale. Il Mecf con questa ricca collezione privata diventerebbe per la prima volta  una  “ Galleria  d’Arte Temporanea” dove poter ammirare veri capolavori pittorici, che non condizionano la sua identità di Museo  Etnografico, anzi la vanno a complementare attraverso un valore aggiunto. L'arte contemporanea  è l'insieme di movimenti e tendenze artistiche sorte nel periodo successivo alla  seconda guerra mondiale (filo conduttore tra Arte e Memoria Storica del Mecf) anche se questa periodizzazione non sempre viene (o può essere) rigorosamente rispettata. L'arte creata o rappresentata dalla fine del modernismo è alcune volte chiamata "arte postmoderna", tuttavia postmodernismo si può riferire sia al contesto storico che all'approccio estetico utilizzato; per di più molti lavori di artisti contemporanei, come quelli  esposti al Mecf non presentano quegli elementi chiave che caratterizzano l'estetica postmoderna. L'aggettivo contemporanea può quindi essere preferito perché più inclusivo. Come nelle ricerche  critiche di altre discipline comunque, il termine contemporaneo indica che il periodo di interesse  e di studio in oggetto non ha esaurito le sue spinte propulsive ma che, invece, sono ben vive nel presente e proprio per questo che è di difficile definizione”- Lucia Spolverini


Cenni biografici dell’Artista Mauro Cappellari Pieroto 

Mauro Cappellari Pieroto nasce nel 1965. Diplomato  all’Istituto d’Arte di Nove, ha vissuto a Foza fino all’età di venti anni, per poi trasferirsi ad  Asiago, Santa Margherita Ligure e trovare dimora fissa a Bassano del Grappa. 

Il suo lavoro lo ha  portato a viaggiare all’estero offrendogli la possibilità di conoscere terre, tradizioni, culture e realtà artistiche diverse e altrettanto affascinanti (Tunisia, Marocco, ecc.) conoscendo anche di persona artisti internazionali. 

Due le sue più grandi  passioni: viaggiare e la conoscenza della storia dell’arte. 

Nel 1998  apre ad Asiago la sua prima Galleria, realizzando così il sogno più grande della sua vita che in seguito si è ampliato con  l’inaugurazione della   “Piccola   Galleria Ponte Vecchio” nel centro storico di Bassano. Negli ultimi anni di vita ha sviluppato la sua dimensione artistica più profonda, trasformando il suo lavoro nella sua essenza, rispettando ed amando ogni forma d’Arte e d’artista, senza mai giudicare o discernere. Una vera passione tradotta in una sua collezione privata di più di 200 opere d’arte tra le quali spiccano i nomi di Bocchi Franco, Faccincani Athos, Gonzaga, Marinoni Raffaella Wang zi hsi,  Julien (con i suoi “Omaggi a Botero), Caponi Paolo, Nocentini Alessandro Tedeschi  Gianni, Pasquini, Stolfi Roberto Pap Emil e altri nomi celebri dell’arte moderna e contemporanea italiana ed estera.


Il  Mecf  agirà  rigorosamente  in  ottemperanza  delle  disposizioni  sanitarie  anti  CV-19   predisposte  per  questo  periodo  specifico  di  apertura  al pubblico, attenendosi rigorosamente  alle normative in atto, con obbligo di ingresso con Green Pass Rafforzato.


Per maggiori informazioni potete contattare il Museo / IAT di Foza cliccando sull'apposito pulsante verde qui sotto:

Riproduzione riservata.
info_outline

Ti interessa questo evento?

Scopri dove dormire e dove mangiare sull’Altopiano di Asiago Sette Comuni