Benvenuti sull'Altopiano di Asiago 7 Comuni

7 Comuni tutti da scoprire

Asiago Enego Foza Gallio
Lusiana Conco Roana Rotzo

Se vi piace l'Altopiano di Asiago cliccate su

l'Altopiano di Asiago 7 Comuni

Ad un anno dalla tempesta Vaia: video tra i boschi di Campomulo e Melette di Gallio - Altopiano di Asiago

AMBIENTE E NATURA
Boschi Campomulo Melette ad n anno da Vaia

Video di Giulio Danieli realizzato tra i boschi di Campomulo e Melette di Gallio a quasi un anno dalla catastrofe ambientale di Vaia

E' passato quasi un anno dal passaggio di Vaia, la tempesta che il 29 ottobre 2018 ha devastato profondamente il nostro Altopiano, causando la ditruzione di migliaia di ettari di boschi e habitat montani. 

Queste riprese, girate il 12 ottobre 2019, raccontano la situazione attuale tra i boschi di Campomulo e delle Melette di Gallio, un video toccante realizzato con grande sensibilità dal giovane videomaker Giulio Danieli.  

Immagini che parlano della devastazione lasciata dalla tempesta Vaia, ma che vogliono essere anche un importante monito per tutti noi: la Natura va rispettata e per farlo c'è bisogno dell'impegno costante da parte di ognuno di noi. 

Questo il pensiero di Giulio: 
"Sono cresciuto passando gran parte delle mie vacanze estive ed invernali nel magnifico altopiano di Asiago, ed avendo sempre avuto un appartamento di famiglia a Gallio ho camminato in lungo ed in largo per quei boschi, penso di averli veramente sempre vissuti con grande gioia e fonte di ispirazione.

A distanza di quasi un anno dalla furia distruttiva del vento che ha letteralmente spazzato via ettari di bosco e migliaia di alberi nel Vicentino, siamo tornati per documentare e ricordare la bellezza di quei posti che malgrado la devastazione subita mantengono inalterato il loro valore storico.

La natura avrà bisogno di decenni per tornare a risplendere come prima, e lascia un senso di impotenza importante, che fa capire come l'unica cosa importante da fare nell’immediato sia continuare a visitare questi siti, dare il proprio appoggio ad uno dei luoghi in cui riposano migliaia di anime dalle grandi guerre, anime di persone che hanno sacrificato tutto per l’oggi collettivo.

La natura ci ha dato e continua a dare in tutto il mondo ogni giorno, ogni mese ed ogni anno una importante lezione, la lezione che TUTTI noi dobbiamo impegnarci a non sprecare, non consumare oltre il necessario ed inquinare il meno possibile, perché purtroppo queste tragedie sono frutto dei cambiamenti climatici che la mano dell'uomo ha messo in atto, in cui siamo tutti chi più chi meno complici.

Mi piace sempre guardare il risvolto positivo anche nelle tragedie e questa volta forse la natura ha voluto darci un insegnamento: Tutti insieme possiamo fare la differenza, ed è ora di iniziare a farla."

Grazie Giulio, da parte di tutto lo staff di Asiago.it. 


GUARDA IL VIDEO: 

 
Riproduzione riservata.