Benvenuti sull'Altopiano di Asiago 7 Comuni

8 Comuni tutti da scoprire

Asiago Conco Enego Foza
Gallio Lusiana Roana Rotzo

Se vi piace l'Altopiano di Asiago cliccate su

l'Altopiano di Asiago 7 Comuni
Trova eventi per categoria, per mese o per giorno

75° anniversario del Telescopio Galileo dell'Osservatorio Astronomico di Asiago - 30 settembre 2017

sabato 30/9/2017 alle 10:00
OSSERVATORIO ASTRONOMICO

Il Telescopio Galileo dell'Osservatorio Astronomico di Asiago compie 75 anni e il 30 settembre 2017 si festeggia tutti insieme! 

Per l'occasione infatti ci sarà in programma una cerimonia al Teatro Millepini, dalle 10.00 alle 13.00, per celebrare il 75° anniversario del telescopio e dell'inizio delle attività dell'Osservatorio di Asiago

Dalle 16.00 alle 22.00, sarà possibile, per chi desiderasse conoscere da vicino questo importante strumento di ricerca astrofisica, visitare il telescopio, grazie alle visite guidate gratuite organizzate presso la sede in contrada Pennar di Asiago.


PROGRAMMA 

  • Ore 10-13 - Cerimonia al Teatro Millepini
  • Ore 16-22 - Open day con visite guidate gratuite al telescopio (sede dei Pennar, Asiago)

TELESCOPIO GALILEO - OSSERVATORIO DI ASIAGO

L’Osservatorio di Asiago fu fondato nel 1942 con l’inaugurazione del telescopio Galileo.

Per la quota, le poche luci allora presenti, la trasparenza dell’atmosfera e la buona percentuale di notti serene, fu scelto l'Altopiano di Asiago per ospitare quello che all’epoca era il più grande telescopio in Europa, con il suo specchio primario del diametro di 122 cm.

In brevissimo tempo l’Osservatorio di Asiago si distinse a livello internazionale soprattutto per gli studi sui fenomeni di variabilità stellare. Dal 1992 il telescopio è stato provvisto di CCD.

Negli anni successivi furono progettati e realizzati nella stessa sede due telescopi di tipo Schmidt, per scandagliare vaste zone di cielo e scoprire stelle nove, supernove, stelle a flares e, in generale, di variabili esplosive.

Negli anni settanta venne realizzato il telescopio Copernico da 182 cm a cima Ekar, tutt’oggi il più grande strumento ottico sul suolo italiano.

Nel 1999, in seguito al trasferimento ad Ekar dello Schmidt 67/92, la cupola in località Pennar venne trasformata in sala multimediale, per le attività educative e per il pubblico.