Benvenuti sull'Altopiano di Asiago 7 Comuni

7 Comuni tutti da scoprire

Asiago Enego Foza Gallio
Lusiana Conco Roana Rotzo

Se vi piace l'Altopiano di Asiago cliccate su

l'Altopiano di Asiago 7 Comuni
Trova eventi per categoria, per mese o per giorno

ANDREA AZZOLINI in concerto per Artemusica 21/04 a Canove, Altopiano di Asiago

lunedi 21/4/2014 alle 17:30
MUSICA

Concerto pianista Andrea AzzoliniANDREA AZZOLINI in concerto per Artemusica: Beethoven, Chopin, Brahms, Schubert e Liszt - 21 aprile a Canove, Altopiano di Asiago

Lunedì 21 aprile, l’associazione Artemusica Cultura di Roana propone agli appassionati di musica classica il secondo concerto organizzato per le festività pasquali, che avrà luogo presso la sala consiliare del municipio di Canove, alle ore 17,30.

Protagonista sarà il giovane pianista padovano Andrea Azzolini, che eseguirà un interessante e virtuosistico programma, incentrato su musiche di Beethoven, Chopin, Brahms, Schubert e Liszt.

Una composizione molto celebre aprirà il concerto: le Variazioni di Beethoven, di atmosfera pre-romantica, si susseguono mirabilmente con una variazione incastrata nella seguente e nella precedente, accostate l'una all'altra per affinità o contrasto. Sorprendente la conclusione in piano che suggella questo splendido ciclo.

Seguiranno gli Studi sinfonici di Schumann, che si basano su un tema che non è di Schumann ma di un dilettante, il barone von Fricken, padre della fidanzata di quel momento, prima che sbocciasse il grande amore con Clara Wieck. Il barone, che suonava il flauto, aveva mandato nel 1834 a Schumann un suo tema con variazioni, sollecitandone un parere. Schumann se la cavò, diplomaticamente, dicendo che il tema lo interessava a tal punto che lo avrebbe utilizzato per un ciclo di variazioni.  Nacque così una delle più belle ed intense pagine della letteratura pianistica dell'800.

Di Brahms ascolteremo successivamente il famoso ciclo di Variazioni che riprendono un celebre tema di Paganini. La famosa pianista Clara Schumann alla quale erano dedicate, le definì "spaventosamente difficili e piene di genio, variazioni stregate, con combinazioni sorprendenti".
Dopo l’esecuzione di alcuni dei famosissimi studi di Chopin, concluderà il concerto la Rapsodia Spagnola di Franz Liszt.

Composta nel 1863, questa bella pagina d'ispirazione "spagnoleggiante" cattura l' ascoltatore con il suo impetuoso virtuosismo, in un susseguirsi di effetti timbrici e di arditi passaggi nella zona acuta dei tasti. Caratterizzata sin dall' inizio da toni brillanti e ritmi vivaci, la Rapsodia spagnola è costituita da un tema della Jota Aragonese, danza più nota come la "follia di Spagna", e su tutta una serie di variazioni, via via crescenti segnate da accordi arpeggiati, salti e scalette di notevole difficoltà.

Il pianista Andrea Azzolini

Diplomato al Conservatorio di Verona sotto la guida della prof. Laura Palmieri, attualmente si sta perfezionando con Natalia Trull al Conservatorio Statale Tchaikovsky di Mosca.
Ha affinato inoltre la sua preparazione partecipando a numerose master class con artisti di grande livello, Vanessa Latarche, Leonid Margarius, Gary Graffman, Pavel Gililov e Dimitri Baskirov.

Molto attivo nell’attività concertistica, a 13 anni ha eseguito con l’Orchestra Giovanile del Conservatorio di Padova il Concerto in Re maggiore di Haydn, e da allora si è esibito in veste di solista in numerose città italiane tra cui Venezia, Milano, Firenze, Torino (Teatro Regio), Bologna, Verona, Vicenza, Padova (Auditorium Pollini, Teatro Verdi), Perugia e all’ estero in Austria, Bulgaria, Svizzera, Olanda e Russia.

Recentemente si è esibito alla Wiener Saal di Salisburgo, alla Rachmaninov Hall di Mosca e al Kammerorchester (ZKO) di Zurigo. Nella prossima stagione si esibirà nuovamente in Svizzera a Lugano, alla Rachmaninov Hall di Mosca, alla Filarmonica di Sofia, all'Istituto Italiano di Cultura di Amburgo e Addis Abeba e in Turchia in due concerti da solista e con due pianoforti.
È risultato vincitore del primo premio in numerosi concorsi italiani, tra cui il “Concorso Pianistico Internazionale A. Salieri”, il "Premio Città di Firenze" il “Concorso Pianistico Internazionale Val Tidone” il "Premio Arte Musica".

Il concerto sarà seguito di un piccolo rinfresco, e, come sempre, l'ingresso è gratuito.

www. artemusicaroana.it
artemusica.roana@keycomm.it
349.4673264

Riproduzione riservata.
info_outline

Ti interessa questo evento?

Scopri dove dormire e dove mangiare sull’Altopiano di Asiago Sette Comuni