Benvenuti sull'Altopiano di Asiago 7 Comuni

8 Comuni tutti da scoprire

Asiago Conco Enego Foza
Gallio Lusiana Roana Rotzo

Se vi piace l'Altopiano di Asiago cliccate su

l'Altopiano di Asiago 7 Comuni
Trova eventi per categoria, per mese o per giorno

Artemusica Cultura - Tra parole e colori - Frida Kahlo

lunedi 30/7/2018 alle 21:00
ARTE
07 30 foto frida kahlo

Artemusica Cultura - Tra parole e colori - Frida Kahlo - “Non sono malata. Sono rotta. Ma sono felice, fintanto che potrò dipingere” racconta Isacco Tognon suona Manuel Mocellin, chitarra classica

Artemusica cultura - Tra parole e colori – “Frida Kahlo” - “Non sono malata. Sono rotta. Ma sono felice, fintanto che potrò dipingere” - racconta Isacco Tognon, suona Manuel Mocellin, chitarra classica

Lunedì 30 luglio Artemusica Cultura si occuperà di arte, legata alla letteratura e alla musica, offrendovi un pomeriggio all’insegna di : "Tra parole e colori”: un incontro che si presenta al contempo come reading musicale, momento di approfondimento tematico, ma anche come occasione per lanciare uno sguardo verso i processi creativi che si intersecano unendo arte e letteratura.  La serata, condotta da Isacco Tognon, con accompagnamento, con chitarra classica, di Manuel Mocellin, si terrà in Sala S. Giustina alle ore 21.00.

Isacco Tognon racconterà la storia di una grande donna che è senza ombra di dubbio la pittrice messicana più famosa ed acclamata di tutti i tempi, diventata celebre anche per la sua vita tanto sfortunata quanto travagliata: la storia di Frida Kahlo, dall’incidente che la costringe alle innumerevoli operazioni all’amore per la pittura passando per il rapporto totalizzante, passionale e travagliato con Diego Rivera.
Il racconto di un artista attraverso le tele, le parole e la musica.

Come sempre l'ingresso è gratuito.
Per maggiori informazioni:
www.artemusicaroana.it
segreteria@artemusicaroana.it
3494673264

ISACCO TOGNON

07 26 foto isacco tognonLaureato in Linguaggi e Tecniche di Scrittura (corso di laurea triennale) e poi in Filologia Moderna (corso di laurea magistrale) presso l’Università degli Studi di Padova, integra lo studio universitario con quello teatrale. Dal 2012, anno di conseguimento del diploma presso l’Accademia di Arte Drammatica “Palcoscenico” del Teatro Stabile del Veneto diretta da Alberto Terrani, affianca all’attività di attore quella di regista, drammaturgo e formatore teatrale.

Nel 2013 cura la drammaturgia e la regia di una serie di letture e reading musicali dedicati alla Resistenza e veste i panni di Sigfrido nello spettacolo Sigfrido. Eroe umano in un mondo di dèi per l’ass. culturale Artemusica Cultura di Roana.

Nei mesi di luglio e agosto 2013-2014 è organizzatore e direttore artistico della rassegna estiva “Sogno Interrotto” in località Forte Interrotto, Asiago (Vi).

Tra il 2013 e il 2014 completa la sua formazione con il corso di alta formazione teatrale per attori, Dramaturg e registi Raccontare il territorio – per un’idea di teatro condiviso promosso da ERT – Emilia Romagna Teatro Fondazione e diretto da Claudio Longhi. All’interno del progetto lavora in qualità di attore, Dramaturg e musicista di scena in occasione di letture e mise en espace e negli spettacoli S.I.L.O.S., POLISaccaridi e Mirandolandia, prodotti da Emilia Romagna Teatro in occasione del Festival internazionale VIE, per la regia di Claudio Longhi.

Da marzo 2013 a novembre 2014 tiene il laboratorio di scrittura presso il carcere Due Palazzi di Padova per l’associazione culturale e rivista online ConAltriMezzi, di cui è socio fondatore e redattore.

Da ottobre a dicembre 2014 lavora come formatore, regista, attore e musicista di scena nell’ambito del progetto Beni comuni – Un teatro partecipato, per una cultura condivisa diretto da Claudio Longhi e promosso dal MiBAC in collaborazione con ERT – Emilia Romagna Teatro, ATER e Comune di Carpi.

Nel 2015 è regista e attore protagonista nello spettacolo Invisibili per l’ass. Artemusica Cultura e tiene corsi di teatro per bambini, ragazzi e adulti; si dedica inoltre all’allestimento di nuove letture e spettacoli, concentrandosi in particolare sull’opera di Mario Rigoni Stern e sulle figure femminili ai tempi della Grande Guerra; è attore e drammaturgo in Ultime porte sull’infinito, ciclo di lezioni-spettacolo dedicate a Schumann e Brahms.

Ad aprile 2016, per ERT-Emilia Romagna Teatro Fondazione, partecipa al programma “F.I.N.D.plus” per la formazione di attori, registi e drammaturghi all’interno del festival FIND (Festival International New Drama), diretto da Thomas Ostermeier, presso il teatro Schaubühne di Berlino.

Collabora stabilmente con il gruppo teatrale Bassa Manovalanza, con il quale ha partecipato in qualità di formatore, attore e musicista di scena al progetto TiPì - Stagione di Teatro Partecipato da ottobre a dicembre 2016.

A dicembre 2016 firma la drammaturgia dello spettacolo-concerto A night with Louis Armstrong per la CAM Orchestra di Piovene Rocchette (Vi).

A marzo 2017 collabora con ERT-Emilia Romagna Teatro in qualità di consulente drammaturgico per lo spettacolo Universo Bolaño, regia di Ivica Buljan.

MANUEL  MOCELLIN

Dopo il diploma a pieni voti in chitarra classica con il M° Stefano Grondona presso il Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza, tiene numerosi corsi di perfezionamento con il M° Oscar Ghiglia (Accademia Chigiana, SI), M° Alirio Diaz (Ravenna), M° Stefano Grondona (Brescia, Ravenna. Sondrio, Vicenza) e il M° Laura Mondiello (Accademia Santa Cecilia, BS - Sondrio - Vicenza - Venezia). 

Allarga il proprio panorama musicale, esibendosi in band ed ensemble differenti e sperimentando i diversi linguaggi della musica classica e moderna. Studia composizione e arrangiamento con il M° Danilo Minotti (arrangiatore e direttore d’orchestra per Malika Ayane, Gino Paoli, Mina...).

Studia arrangiamento ed orchestrazione Pop e Jazz frequentando il corso della Berklee School. Si esibisce regolarmente nel nord Italia con il Trio acustico Specchi di un’avventura e in raffinate cornici con il duo Ge’z deut, sonorità in bilico tra Jazz e Pop. Scrive ed esegue dal vivo, in collaborazione con Andrea Zardo, la colonna sonora al film muto Nosferatu, il Vampiro (Murnau 1922) e doktor Jekill e Mr Hyde (Robertson 1920) su gentile commissione di Artemusica.

Compone, arrangia ed interpreta le musiche di numerose rappresentazioni teatrali in collaborazione con Ullallà Teatroanimazione.

Partecipa all'incisione del dsco La Guitaromanie "péché de jeunesse d'une classe de guitare..." nel quale ha registrato la Gr. Sonata Eroica op. 150 di M. Giuliani

 

info_outline

Ti interessa questo evento?

Scopri dove dormire e dove mangiare sull’Altopiano di Asiago Sette Comuni