Benvenuti sull'Altopiano di Asiago 7 Comuni

7 Comuni tutti da scoprire

Asiago Enego Foza Gallio
Lusiana Conco Roana Rotzo

Se vi piace l'Altopiano di Asiago cliccate su

l'Altopiano di Asiago 7 Comuni

IL LEONE ALATO DI VAIA - La scultura di Marco Martalar realizzata sull'Altopiano di Asiago e esposta alla Mostra del Cinema di Venezia

ARTE
Leone alato Vaia video Andrea Vardi

Il Leone Alato di Marco Martalar realizzato con il legno degli alberi schiantati dalla tempesta Vaia, simbolo della forza dei Veneti

Questo bellissimo video realizzato da Andrea Vardi presenta la straordinaria opera d'arte "IL LEONE ALATO DI VAIA" dell'artista roanese Marco Martalar

Realizzato con 1500 pezzi di alberi abbattuti e radici sfibrate dalla tempesta Vaia - che nell'ottobre del 2018 ha raso al suolo migliaia di ettari di boschi nel Nord-Est e in particolare sull'Altopiano - è il Leone Alato più grande del mondo, con i suoi 350 kg per 3 metri di altezza e 4.5 di lunghezza

Tra immagini straordinarie dell'Altopiano e dell'imponente opera d'arte, nel video si sente l'artista dire: "Quando arriva la tempesta, devi solo aspettare che finisca. Ciò che conta è come reagirai dopo. Io quella volta ho deciso di reagire così, con la forza di un Leone

L'opera vuole essere infatti un omaggio ai Veneti, che con fierezza, coraggio e forza nel corso della storia hanno superato ogni avversità, tra cui carestie, guerre e catastrofi naturali.
Come la Natura che, dalla distruzione, rinasce sempre con Bellezza e Fierezza.

Per il suo grande valore simbolico, la magnifica creazione, realizzata sull'Altopiano di Asiago (Vicenza), a Mezzaselva di Roana, è stata scelta per essere esposta alla 77^ Mostra del Cinema di Venezia.


Scritto e diretto da Andrea Vardi

Foto e Backstage di Susanna Bottazzi

Si ringrazia Naturalarte

Sostenitori e promotori: Christian Martello, Frigo Ermanno Sust, Pro Loco Mezzaselva, Unione Montana Spettabile Reggenza dei Sette Comuni, Consiglio Regionale del Veneto

Mezzaselva di Roana - loc. Monte Erio (VI)


ATTENDETE ALCUNI SECONDI PER VEDERE APPARIRE QUI SOTTO IL VIDEO 

Riproduzione riservata.