Benvenuti sull'Altopiano di Asiago 7 Comuni

8 Comuni tutti da scoprire

Asiago Conco Enego Foza
Gallio Lusiana Roana Rotzo

Se vi piace l'Altopiano di Asiago cliccate su

l'Altopiano di Asiago 7 Comuni

Itinerari escursioni e passeggiate

Itinerario da località Campomulo a Malga Moline

ESCURSIONI E PASSEGGIATE
Rifugio Adriana Malga Moline

Itinerario Campomulo - Moline

Itinerario da località Campomulo a Malga Moline, Altopiano di Asiago

INTRODUZIONE ALL'ITINERARIO

Il sentiero è stato studiato per evitare il più possibile le zone trafficate, in modo da non aver disturbi da parte delle auto, visto che la strada è bianca, polverosa e abbastanza frequentata.

La segnaletica posizionata lungo il sentiero è fatta di paline nelle zone in cui il sentiero attraversa il pascolo e di fettuccine appese sui rami degli alberi nel bosco fitto. Inoltre presso i bivi più importanti e nei posti più significativi, il percorso è segnalato con frecce indicanti il “percorso Moline”, con cartina a fianco, indicazione “Tu ti trovi qui” e distanza rimanente per arrivare a Moline.

Questo sentiero è percorribile anche durante l’inverno, seguendo le stesse indicazioni: viene battuto con moderni battipista, in modo da permettere sia la camminata nordica, sia la camminata con ciaspole; inoltre, in inverno è usato anche dalle motoslitte di servizio che trasportano le persone dal rifugio Campomulo al rifugio Moline.

ITINERARIO: Escursione da Campomulo a Malga Moline
Indicazioni tecniche
Grado di difficoltà: media
Dislivello:  240 m
Altitudine-min: 1.500 m slm
Altitudine-max: 1.740 m slm
Lunghezza: 8 km (andata e ritorno)
Tempo di percorrenza a piedi: 3 ore andata + 3 ore ritorno
Mezzi: a piedi
Segnaletica: paline rosse sul pascolo, fettuccia sui rami del bosco, indicazione con frecce ai bivi.
Rifugio consigliato: Malga Moline 

Rifugio Adriana Malga MolineImmerso tra i boschi e i pascoli verdi dell'Altopiano di Asiago, il Rifugio Adriana Malga Moline è il luogo ideale per chi desidera godersi la tranquillità, il relax e il fascino della montagna, sia in estate che in inverno.

La struttura calda ed accogliente, arredata in legno secondo il caratteristico stile montano, offre ospitalità a turisti e sportivi che cercano ristoro dopo aver esplorato il territorio con escursioni a piedi, in mountain bike o a cavallo, o dopo le fatiche sulla neve. Malga Moline, infatti, è un vero e proprio rifugio alpino, raggiungibile in inverno solo con gli sci o con le motoslitte di servizio. In estate, invece, è possibile raggiungere la struttura anche in auto.

Per un piacevole riposo, il rifugio è dotato di 25 posti letto in camerata - con separé ogni due letti - ampio solarium, bar ben rifornito e ristorante con caminetto per la cottura alla brace e allo spiedo, dove vengono cucinati piatti tradizionali, con prodotti locali e genuini.

Il Rifugio Adriana Malga Moline è raggiungibile sia in estate che in inverno seguendo i sentieri segnalati, con partenza da località Campomulo.

Rifugio Adriana Campomulo

Il Rifugio base Campomulo, da dove partono anche tutte le piste da sci del Centro Fondo Gallio, accoglie con il calore tipico degli ambienti di montagna chiunque, turisti, sciatori ed escursionisti.

Le camere sono dotate di tutti i servizi e nello spazioso ristorante arredato in legno vengono serviti deliziosi piatti tipici della zona.
Al piano interrato la zona relax con sauna e docce regala momenti di pace e tranquillità, mentre all'esterno l'ampio solarium e le due aree coperte, attrezzate di panche, bar e grill, sono il luogo perfetto per i momenti di convivialità.

COME RAGGIUNGERE IL PUNTO DI PARTENZA DEL PERCORSO

Da Asiago ci si dirige verso Gallio sulla SP76. Superato il centro del paese ed il Comune di Gallio, si prende lo svincolo a sinistra seguendo le indicazioni per "Melette 2000". Proseguire per la strada principale fino a raggiungere il Centro Fondo Campomulo ed il "Rifugio Base" Campomulo.

DESCRIZIONE DELL'ITINERARIO VERSO MALGA MOLINE

Data la sua lunghezza, il percorso è abbastanza impegnativo, ma regala grandi soddisfazioni. Il sentiero che porta a Malga Moline, infatti, attraversa paesaggi incantevoli, dando la possibilità a chi lo percorre di godere delle bellezze della natura incontaminata e di immergersi nel silenzio e nella pace che caratterizzano questi luoghi.
Il percorso si sviluppa sul gradone nord dell’Altopiano di Asiago, ad un’altezza che varia dai 1500 mslm di Campomulo ai 1740 mslm di Malga Moline.

La partenza, in leggera salita, è segnalata dopo la palizzata a nord del rifugio malga Campomulo e si snoda lungo la mulattiera esposta al sole sul pascolo (seguire le paline rosse).
Dopo qualche tornante, si giunge alla selletta di Campomuletto a quota 1600 mt, in vista delle Dolomiti. Si arriva in leggera salita e ci si introduce in una mulattiera nel bosco costruita appositamente per evitare la strada. Il percorso della mulattiera è molto vario, caratterizzato da salite e discese dolci, da curve e controcurve, e si snoda fino ad arrivare alla strada maestra.

Si percorrono quindi circa 50 mt della strada maestra, non asfaltata. A sinistra (vedi segnaletica) si prende il sentiero che sale in costa, segnalato con la scritta “Streich von lino”, e si giunge subito alla vista delle casare di Malga Fiara (vedi segnaletica con cartina “Tu sei qui”).

LA VARIANTE VERSO MALGA MOLINE

In questo punto, si può cominciare una bella variante di circa 3 km, denominata “Taverle”, che si snoda quasi interamente nel bosco, seppur con ampie radure. Per questo motivo, il percorso in questo tratto è segalato con le fettuccine sugli alberi.

In discesa si arriva a Prà Campofilone, un’ampia radura molto suggestiva, e seguendo la segnaletica costituita da paline rosse, si arriva al segnale che indica i km da percorrere per arrivare a Moline e Campomulo.
Ci si ricongiunge quindi al sentiero principale per Malga Moline dopo circa 500 mt, nei pressi del quadrivio del Castellaro, dove è ben visibile il cartello con la cartina topografica “Tu sei qui”. Da qui si può proseguire verso Malga Moline, oppure tornare verso Campomulo.

PROSEGUENDO PER L'ITINERARIO DA CAMPOMULO A MALGA MOLINE

Dopo circa 300-400 mt si giunge al bivio (vedi segnaletica), che a destra porta in discesa in vista della bella parete rocciosa del Castellaro. Si tratta di un particolare baluardo che, circondato da una grande muraglia di roccia, si erge per una ventina di metri. Alla sua sommità, caratterizzata da bosco fitto e pino mugo, si possono ammirare bellissimi esemplari di gallo cedrone.

Laghetto Spitz Keserle

Laghetto Spitz Keserle

Ci si trova dunque in mezzo ad una bellissima radura, con vista su questa parete rocciosa, da dove non è raro vedere i caprioli saltellare in tutta la loro eleganza e bellezza. Prendendo la sinistra (vedi segnaletica), in leggera salita, si arriva al limitare del bosco, in cui il sentiero si inoltra per circa 1 km, sempre in leggera salita.
Sulla sommità di questa salita, si arriva ad un quadrivio: come indicato dalla freccia, si prosegue dritto.
Quindi si scende nuovamente. Il bosco si fa fitto e procedendo, sempre in leggera salita, si costeggia di nuovo la parete rocciosa del Castellaro. Dopo circa 500 mt, si arriva alla località “Laghetto”, ai piedi dello Spitz Keserle.

Si tratta di una piccola pozza d’acqua sorgiva, strana a quest’altezza, con contorni paludosi. La si supera e, dopo circa 200 mt, si arriva in discesa in una bella valletta caratterizzata, alla sua destra, da un masso roccioso imponente, luogo conosciuto per la presenza di galli forcelli e galli cedroni.
Lungo questa valletta, si prende il sentiero a sinistra. Nel primo tratto rimane pianeggiante, poi il sentiero si inerpica nel bosco. Si scollina e poi si ridiscende fino al bivio che, prendendo a destra, attraversa l’ex Malga Pastore (vedi segnaletica “Tu sei qui”).

IL PUNTO DI ARRIVO: MALGA MOLINE

Malga Moline

Malga Moline

Dopo una breve salita, si arriva alla strada bianca (vedi segnaletica), la si prende a destra e la si percorre per un centinaio di metri, fino ad arrivare al bivio successivo. Come da segnaletica, si prende la sinistra e, su terreno vario (piccoli saliscendi), si arriva infine, dopo circa 1 km, in vista di Malga Moline.
Malga Moline sarà pronta ad accogliervi con il suo bar-ristorante e con il suo ampio solarium, per un meritato riposo dopo l’escursione (si consiglia di contattare il Rifugio per verificarne l'apertura nel giorno dell'escursione).

© Asiago.it RIPRODUZIONE RISERVATA

FOTO GALLERY DELL'ITINERARIO DA  CAMPOMULO A MALGA MOLINE