Benvenuti sull'Altopiano di Asiago 7 Comuni

7 Comuni tutti da scoprire

Asiago Enego Foza Gallio
Lusiana Conco Roana Rotzo

Se vi piace l'Altopiano di Asiago cliccate su

l'Altopiano di Asiago 7 Comuni

Itinerari escursioni e passeggiate

Itinerario escursione Cima Larici - Cima Mandriolo

ESCURSIONI E PASSEGGIATE
Vista panorama sui laghi di Levico e Caldonazzo da Cima Mandriolo

Vista panoramica su Levico e Caldonazzo

Itinerario escursione Cima Larici - Cima Mandriolo - Altopiano di Asiago

COME RAGGIUNGERE IL PUNTO DI PARTENZA

Dal centro di Asiago si procede in auto seguendo le indicazioni per Trento – Camporovere, lasciato il centro di quest’ultima dopo alcuni chilometri lungo la strada provinciale si svolta a destra verso Larici – Val Formica. Percorsa la strada a tornanti, al bivio si mantiene la destra dove è possibile parcheggiare l’auto su bordo strada o in prossimità di Rifugio Larici.

ITINERARIO: Larici-Mandriolo
 
Indicazioni tecniche
Grado di Difficoltà: Medio-Facile
Dislivello: 400 metri
Altitudine Max: 2.049 m slm
Lunghezza: 5 Km (Andata e ritorno)
Tempo di Percorrenza a piedi: 4h circa (andatura turistica)
Mezzi: a piedi

DESCRIZIONE DEL PERCORSO

Il percorso si articola in un continuo susseguirsi di brevi salite e discese all’interno di pascoli di alta quota e foreste di conifere. E’ stato classificato come medio – facile poichè l’escursionista dovrà affrontare una salita abbastanza impegnativa per giungere alla vetta di cima Manderiolo, fatica che sarà comunque adeguatamente ricompensata dal panorama.

Lasciata l’auto, si imbocca la strada bianca che procede in direzione di malga Porta Manazzo e, dopo aver attraversato boschi di abete rosso e larice, si giunge in un’ampia radura dominata da una grande varietà di specie erbacee e floristiche tipiche dell’ambiente montano e  proprio  queste specie,  con i loro profumi e le loro proprietà organolettiche, andranno a caratterizzare il formaggio prodotto in queste zone.

Abbandonando la strada sterrata è possibile, con un breve tratto di salita, giungere fino al crinale ed avere così un assaggio del panorama sulla Valsugana.
Dalla parte opposta a soli 100 metri dalla strada sterrata si può raggiungere Malga Porta Manazzo.

IL PUNTO D'ARRIVO: CIMA MANDRIOLO (O MANDERIOLO)

Proseguendo poi sulla sterrata, dopo un tratto di bosco di conifere, si gira a destra e si giunge alle pendici di Cima Manderiolo; il bosco si dirada completamente e lascia lo spazio ad un vasta distesa di pascoli che, assieme a qualche rododendro e qua e là qualche  pino mugo, accompagnerà l’escursionista lungo l’ultimo tratto di salita fino alla vetta. Il panorama si estende a 360 gradi: ci si trova al confine tra Veneto e Trentino, ad est si può vedere tutta la corona di monti più alti dell’Altopiano di Asiago Sette Comuni  mentre a nord e ad ovest ci sono le vette trentine e i laghi di Levico e Caldonazzo; a sud infine, Monte Verena e qualche scorcio sulla conca centrale altopianese.

Turisti in escursione verso il Manderiolo

Escursione verso il Manderiolo

Per il ritorno, si percorre a ritroso l’ultimo pezzo di sentiero, fino ad imboccare la strada che conduce a malga Porta Manazzo, si prosegue poi su pascoli e dopo lievi salite e discese si giunge a Dosso di Sopra per poi continuare sulla sterrata e tornare nuovamente al punto di partenza.

 

 

 

 


FOTO GALLERY DELL'ITINERARIO CIMA LARICI - CIMA MANDRIOLO

Riproduzione riservata. Si declina ogni responsabilità nel caso di danni a persone e cose accaduti percorrendo questo itinerario.