Benvenuti sull'Altopiano di Asiago 7 Comuni

8 Comuni tutti da scoprire

Asiago Conco Enego Foza
Gallio Lusiana Roana Rotzo

Se vi piace l'Altopiano di Asiago cliccate su

l'Altopiano di Asiago 7 Comuni

Forti e Musei

Museo Forte Corbin

Forte Corbin

Il Forte di Punta Corbin è una fortezza italiana della Prima Guerra Mondiale costruita in prossimità del paese di Treschè Conca, su uno sperone di roccia a strapiombo sulla Valle dell'Astico.

Costruito per essere una fortezza modello, il Corbin è il forte più grande e articolato dell'Altopiano di Asiago ed è un vero e proprio museo a cielo aperto che offre un panorama mozzafiato sulla valle e sulle montagne circostanti. Grazie ai lavori di restauro e manutenzione eseguiti costantemente dai proprietari, il Forte Corbin è completamente visitabile e al suo interno ospita un museo dove sono esposti reperti bellici, fotografie d'epoca e documenti storici. Per la sua unicità, il Forte Corbin è stato scelto da Alberto Angela per un documentario sull'archeologia militare trasmesso da Super Quark, Passaggio a Nord-Ovest e Ulisse.

Oltre alla struttura militare, che è visitabile completamente anche nei sotterranei illuminati, il visitatore può dedicarsi alla visita del grande parco, fatto di prati soleggiati e freschi boschetti, incorniciati da una visuale magnifica sulla valle e le montagne occidentali. Non solo storia, quindi, ma anche paesaggio, natura, esplorazione.

Cenni storici:

Costruita a partire dal 1906 in previsione di un conflitto contro l'Impero Austro-Ungarico, la fortezza  di Punta Corbin fu attiva solo per un breve periodo e poi fu occupata dagli austriaci durante la Strafexpedition del 1916. Dopo la ritirata degli avversari, tornò in mano italiana e fu usata come osservatorio fino alla fine della guerra. Nel dopoguerra fu prima abbandonato dallo Stato e in seguito danneggiato dai recuperanti fino a quando nel 1942 fu venduto dal demanio e fu acquistato dalla famiglia Panozzo, che tuttora ne detiene la proprietà e ne cura il restauro. Da diversi anni viene svolta un'attività museale e didattica e il forte fa parte della Rete Musei Alto Vicentino. È meta sempre più frequentata di scolaresche e turisti, che possono visitare la fortezza con l’aiuto di una mappa con il percorso spiegato, una guida scritta o un accompagnatore.

Il percorso di visita della fortezza:

Il Forte di Punta Corbin è una struttura militare molto articolata che si estende su una superficie di 22 mila m². Per consentire una visita completa, è stato elaborato un percorso di visita segnalato da frecce e numeri che garantisce al visitatore di vedere tutte le varie parti del forte senza tralasciare nulla involontariamente. La visita dura minimo mezz'ora, ma per una conoscenza adeguata del posto e della sua storia vale la pena dedicarci circa un'ora e mezza, tempo che consente di leggere i vari pannelli di approfondimento che sono collocati lungo il tragitto e di ammirare il paesaggio circostante. La visita può essere fatta in modo autonomo, con l'aiuto di una mappa che viene consegnata al momento dell'acquisto del biglietto di ingresso. Per chi desiderasse una visita più esaustiva, c'è la possibilità di richiedere una guida, con un piccolo sovrapprezzo.

Il museo

Il Forte di Punta Corbin viene definito “museo storico militare” perché concepito come un museo all'aperto dove tutto fa parte del Patrimonio Storico-Culturale della Grande Guerra. Per questo, l'intera fortezza è considerata un monumento nazionale ed è sottoposta alla tutela della Soprintendenza.

Inoltre, al Forte Corbin c'è un museo nel museo: all'interno della ex-palazzina comando è stata allestita una mostra permanente dove sono esposti i reperti trovati durante i lavori di restauro, documenti e numerose fotografie d’epoca relative a ciò che si è precedentemente visitato.

Servizi

  • Percorso di visita autonoma con mappa e itinerario numerato
  • Visite guidate su prenotazione
  • Museo con sala video
  • Bar e caffetteria
  • Punto di ristoro con panini, pastasciutta, piatto tipico con polenta soppressa e formaggio Asiago e contorni
  • Area pic-nic nel parco del forte
  • Parcheggio auto gratuito a 50 metri
  • Parcheggio biciclette gratuito con lucchetti
  • Percorso di visita adatto ai disabili
  • Organizzazione di eventi culturali
  • Bookshop
  • Accesso consentito ai cani con guinzaglio, a eccezione della sala video
  • Servizi igienici per disabili

Giorni di apertura

Il forte Corbin è aperto tutto l'anno il sabato e la domenica e i giorni festivi, dalle 10 alle 18 orario estivo e dalle 10 alle 17 orario invernale.
Nei giorni feriali si apre su prenotazione per scolaresche, comitive e singoli turisti.
Nei mesi di luglio e agosto è aperto tutti i giorni.
Nei mesi invernali, in caso di nevicate abbondanti, l'apertura potrebbe non essere garantita: si consiglia di telefonare per conferma.

Indicazioni stradali

Il Forte Corbin si trova sul versante occidentale dell'Altopiano di Asiago, vicino al paese di Treschè Conca, nel Comune di Roana. È uno dei pochi forti ad essere raggiungibile anche in auto attraverso una strada asfaltata che parte dalla Chiesa di Treschè Conca. A pochi passi dal cancello di ingresso un ampio parcheggio gratuito è a disposizione dei visitatori e dei clienti del bar.
Data la posizione isolata della fortezza, il navigatore potrà essere di aiuto solo fino alla Chiesa di Treschè Conca. Se si usa il navigatore, impostare l’indirizzo “36010 Treschè Conca di Roana, via Granatieri del Cengio 1” e seguire la segnaletica.

Per raggiungerlo

  • Da Vicenza: si percorre la S.P. 349 (strada del costo) in direzione Altopiano di Asiago. Arrivati a Treschè Conca, si raggiunge la chiesa del paese e si seguono le indicazioni per Forte Corbin, percorrendo una strada asfaltata di 5 km.
  • In Autostrada: percorrere la A31 (Valdastico) e uscire a Piovene Rocchette in direzione Altopiano di Asiago. Ultimata la “Strada del Costo” S.P. 349, raggiungere il centro di Treschè Conca (frazione di Roana), proseguire verso la chiesa del paese e seguire le indicazioni per Forte Corbin.
  • Da Trento: seguire le indicazioni per Asiago passando per la località Vezzena. Raggiunto il paese di Camporovere (frazione di Roana) seguire le indicazioni per i paesi di Canove, Cesuna, Treschè Conca.

A piedi o in bicicletta

La sua posizione geografica rende il Forte Corbin meta o tappa intermedia di diversi sentieri e percorsi segnalati. Da Treschè Conca si può raggiungere il forte con il sentiero CAI 804. Poi, il CAI 635 collega il forte alla valle dell’Astico (Pedescala). Questi due sentieri, uniti al CAI 633, costituiscono un lungo percorso ad anello attraverso la Valdassa. Altrimenti, con una passeggiata di circa un’ora si può raggiungere il Monte Cengio dove completare il percorso storico visitando anche la zona sacra dei Granatieri. In alternativa, per una passeggiata di un’ora molto facile e adatta alle famiglie anche con passeggini, si può seguire la strada principale che porta al forte partendo dalla chiesa di Treschè Conca.
Riproduzione riservata.