Benvenuti sull'Altopiano di Asiago 7 Comuni

8 Comuni tutti da scoprire

Asiago Conco Enego Foza
Gallio Lusiana Roana Rotzo

Se vi piace l'Altopiano di Asiago cliccate su

l'Altopiano di Asiago 7 Comuni

Itinerari escursioni e passeggiate

Itinerario escursione a Cima Portule

ESCURSIONI E PASSEGGIATE
Cima Portule

Cima Portule

Itinerario escursione: Bivio di Malga Larici - Porta Renzola – Cima Kempel - Cima Portule – Bocchetta Portule - Bivio di Malga Larici

INTRODUZIONE ALL'ITINERARIO

Il Portule o Pòrtel in Cimbro o Kempel in lingua tedesca, è una dorsale, della parte Nord dell’Altopiano, ben visibile da quasi tutta la conca Asiaghese.
Come in moltissime parti dell’Altopiano di Asiago Sette Comuni anche questa zona è purtroppo stata teatro della Grande Guerra. L'itinerario ad anello che vi proponiamo transita sui luoghi teatro della Grande Guerra, ove furono costruiti strade, centri logistici, acquedotti, teleferiche, in parte ancora oggi ben visibili.

E' un'escursione di particolare rilevanza storica e paesaggistica dove certo non manca l’aspetto naturalistico.
L'escursione (itinerario CAI 826 in senso contrario) è stata classificata di difficoltà media in quanto la maggior parte del percorso specie dalla cima in poi è facile. Richiede attenzione ed è sicuramente da non sottovalutare per la pendenza ed alcuni tratti esposti tra Porta Renzola e Porta Kempel.

ITINERARIO: Itinerario per escursione: Bivio di Malga Larici - Porta Renzola – Cima Kempel - Cima Portule – Bocchetta Portule - Bivio di Malga Larici
Indicazioni tecniche
Grado di difficoltà: medio
Dislivello:  697 m
Altitudine-min: 1.611 m slm
Altitudine-max: 2.308 m slm
Lunghezza: 14 km (andata e ritorno)
Tempo di percorrenza a piedi: 5.10 ore
Mezzi: a piedi

COME RAGGIUNGERE IL PUNTO DI PARTENZA DEL PERCORSO

Da Asiago si percorre la strada che porta a Camporovere di Roana e quindi si prosegue lungo la SS349 in direzione Passo Vezzena/Trento per 10 kM. In corrispondenza di un semicurva a destra svoltare a destra e prendere la strada che conduce alla Località Larici/Val Formica e proseguire sulla stessa percorrendo alcuni tornanti per 5.9 kM. Si giunge così al Bivio di Malga Larici (1611 M.)

DESCRIZIONE DELL'ITINERARIO

Parcheggiata l'auto nei pressi del Bivio di Malga Larici (alcuni posteggi a lato strada) o poco più avanti in prossimità di Malga Larici di Sotto svoltando quindi a destra, si inizia l’escursione.
Dal bivio si segue la strada bianca e dopo appena 300 metri si raggiunge Malga Larici di Sotto. Proseguendo il cammino per altri 500 metri e superando tre tornanti dalla pendenza ridotta e la superficie calpestabile ben consolidata, si arriva al divieto di transito (1655 M.) da cui bisogna rigorosamente proseguire a piedi od in MTB. Facile passeggiata (25/30 minuti) è il tratto che da qui per 1900 metri ci accompagna, snodandosi in un tracciato fatto di morbide curve e rettilinei, fino a quota 1781 M. in località Val Renzola. Si cammina tra abeti e larici potendo ammirare sulla destra avanti il maestoso Portule ed a tratti, sulla destra in lontananza, Asiago.

Vista panoramica sentiero verso Cima Portule

Vista panoramica

E’ possibile quindi scegliere di proseguire il cammino direttamente verso Bocchetta Portule (itinerario per Bocchetta Portule) o, come suggeriamo, affrontare subito la parte più impegnativa voltando nettamente a sinistra immettendosi così sul sentiero CAI 826 che conduce a Porta Renzola. Il percorso si fa stretto e ripido a tratti impegnativo. La flora man mano che ci si alza diventa meno fitta e lascia così spazio a viste panoramiche sempre migliori. Rapidamente si sale di quota e rifiatando di tanto in tanto si raggiungono i 1949 metri di quota di Porta Renzola da dove si può ammirare la Valsugana, la Valle di Sella, il Lagorai da una parte e l’Altopiano di Asiago dall’altra.

E’ possibile approfondire la conoscenza di questo primo tratto di cammino leggendo l'itinerario da Malga Larici a Porta Renzola cliccando qui: itinerario da Malga Larici a Porta Renzola

Ripreso fiato ed ammirato il paesaggio si può riprendere l’escursione continuando a salire in direzione est lungo il sentiero CAI 826, per 1,2 kM, verso Porta Kempel/Monte Kempel. Il pendio è piuttosto ripido ed a tratti esposto ma il panorama che via via diventa più ampio ripaga la fatica. La vegetazione scarseggia sempre più verso la cima: con il salire anche i pini mughi scompaiono.
Arrivati all’indicazione Monte Kempel (2295 m.) il più dell’ascesa di giornata è fatta. Seguendo le indicazioni per Bocchetta Portule si arriva alla vetta, punto più alto dell’itinerario a metri 2308, quindi, poco più avanti, alla Croce.
La vista a 360°, meteo permettendo, è garantita e permette di spaziare ampiamente da monti Veneti a quelli Trentini.

Ingresso Bocchetta Portule

Galleria Teleferica Austriaca

Il cammino dopo una meritata sosta per ammirare le bellezze dei luoghi prosegue verso Bocchetta Portule percorrendo il sentiero posto sul crinale verso il Filon prima, poi lungo i Cornetti del Portule fino ad iniziare a scendere in modo più deciso lungo il Monte Colombaretta di Portule. In questa fase la quota diminuisce via via ma oltre al panorama si osservino anche gli aspetti carsici e le numerose doline che si presentano accanto al sentiero. Ritornano a fare da scenario naturale anche i mughi tra i quali il sentiero sempre più prossimo a Bocchetta Portule, si fa spazio.

Erzherog Eugen Strasse

Erzherog Eugen Strasse

E’ una curva netta verso destra a portarci a quota 1937 m. di Bocchetta Portule dove il sentiero sbuca sulla Erzherzog Eugen Strasse, strada bianca che ci ricondurrà a Malga Larici. E’ senz’altro d’obbligo però sostare per visitare la postazione in caverna dei cannoni con annessa cisterna. Proprio tra il massiccio del Portule ed il Monte Meatta, ovvero a Bocchetta Portule, ci furono “importanti avvenimenti bellici nel 1916 e svolse un ruolo cruciale nell’organizzazione logistica austriaca per tuttà la seconda metà del 1916 e tutto il 1917.” Così come si legge dai pannelli esplicativi dell’Ecomuseo della Grande Guerra, “nel 1916° fianco della bocchetta era stata realizzata una batteria in caverna per pezzi da 120 mm (affidata poi al Cap. Marco Guidelli) col compito di interdire la strada della Val d’Assa. […] il tiro dei suoi pezzi non risultò particolarmente efficace e la batteria cadde quindi in mano austriaca il 23 maggio quando gli uomini del 26° Schutzen occuparono Cima Portule e giunsero quindi fino alla selletta. […] Una volta occupata dagli austriaci, la sella venne fornita di una magnifica strada dedicata al principe Rutenio (Prinz Eugen Strasse) e attraversata da ben due funivie (teleferiche ndr). La galleria che aveva fornito il ricovero e le camere di combattimento dei pezzi italiani divenne la sede delle vasche (80mila litri di capacità ndr) di raccolta dell’acqua pompata dal fondo della Val d’Assa e destinata a dissetare le truppe dislocate in tutta la parte nord orientale dell’Altopiano. Da qui passava la maggior parte del traffico dei rifornimenti destinati alla imponente base logistica di Campo Gallina.”

Il rientro della lunghezza di circa 6 chilometri è decisamente facile su strada bianca ben battuta fatta di morbide curve in dolce discesa alternata in alcuni tratti da leggerissima ascesa.
E’ possibile allungare l’escursione ponendo come punto di partenza ed arrivo il primo tornante della strada che conduce a Val Formica/Larici: il dislivello positivo aumenterà di circa 500 metri ed il tempo di percorrenza in salita di 1.30 ore secondo le tabelle CAI.

DISTANZE  E TEMPI DI PERCORRENZA A PIEDI (indicativi)

Bivio Malga Larici – Cima Portule – Bivio Malga Larici  kM 14.15 h. 5.10
Bivio Malga Larici – Val Renzola kM 2.73 – 45 min
Val Renzola – Porta Renzola kM  0.67 – 35 min
Porta Renzola – Cima Kempel kM 1.22 – 55 min
Cima Kempel – Cima Portule kM 0.51–  25 min
Cima Portule – Bocchetta Portule kM 2.84 – 70 min
Bocchetta Portule – Val Renzola kM 3.48 – 45 min
Val Renzola – Bivio Malga Larici kM 2.70 – 35 min

Asiago.it in collaborazione con Alberto Mazzocco & Ilaria Giovannini

FOTO GALLERY DELL'ITINERARIO BIVIO MALGA LARICI - PORTA RENZOLA - CIMA KEMPEL - CIMA PORTULE - BOCCHETTA PORTULE - BIVIO MALGA LARICI