Benvenuti sull'Altopiano di Asiago 7 Comuni

8 Comuni tutti da scoprire

Asiago Conco Enego Foza
Gallio Lusiana Roana Rotzo

Se vi piace l'Altopiano di Asiago cliccate su

l'Altopiano di Asiago 7 Comuni
Trova eventi per categoria, per mese o per giorno

Hoga Zait 2018 - Il festival Cimbro dell'Altopiano a Roana e frazioni - Dal 12 al 22 luglio 2018

Dal 12/7/2018 al 22/7/2018
FESTE E SAGRE
Hoga Zait 2018 - Roana e Rotzo

Festival cimbro con spettacoli, feste, giochi tradizionali e molto altro a Roana e frazioni

Hoga Zait (che in parole cimbre significa "tempo bello" o "tempo alto", quindi tempo di festa per i cimbri) è un festival culturale organizzato dal Comune di Roana e dalle sue frazioni (Camporovere, Canove, Mezzaselva, Treschè Conca e Canove) e che coinvolge tutto l'Altopiano dei Sette Comuni.

Un festival, quello Hoga Zait 2018, che intende tornare alle origini, sostenendo e divulgando la peculiarità della nostra terra e del popolo dei Cimbri dei Sette Comuni, promuovendo antiche tradizioni, usi e costumi, la gastronomia tipica. 

Dal 12 al 22 luglio 2018, il tradizionale festiva cimbro animerà l'estate altopianese con 10 giorni di spettacoli, incontri culturali, laboratori etnici, rievocazioni storiche, mostre, concerti, giochi e momenti folklorici, che avranno luogo in tutte le frazioni del Comune di Roana.

Si comincerà la sera del 12 luglio con i tradizionali falò propiziatori organizzati dalle varie Pro Loco e, in un crescendo di proposte che prevedono anche l’esibizione di artisti internazionali, il Festival chiuderà con la tradizionale Traversata della Valdassa, che unisce simbolicamente le due parti del Comune di Roana divise, solo geograficamente, dalla forra.

Durante tutto il Festival sarà costante la partecipazione degli Schellaträgar che custodiscono la Schella, campana simbolo delle nostre frazioni.


⇩ Vai a fondo pagina per gli eventi di Hoga Zait 2018 ⇩


Hoga zait - Cimbri a roana

 HOGA ZAIT - IL FESTIVAL CIMBRO 

Hoga Zait è una tradizione spettacolare ed importante, tanto radicata che si accende e coinvolge anche nei molti giovani. Hoga Zait vive anche grazie alle collaborazioni ed agli attori di questo "festival Cimbro" in un clima di festa, serenità, allegria e spirito d'integrazione ed unità, ricco di valori storici, sociali e umani.

Hoga Zait riesce a mantenersi attivo e propositivo grazie alle Pro Loco Comunali, all’Istituto di Cultura Cimbra, alle Istituzioni pubbliche e private che sostengono economicamente il Festival. Vi aspettiamo quindi anche quest’anno ad Hoga Zait. Hörtan Büar!!!

 

 

 

 

 

 

 

 


 I CIMBRI 

La più antica origine di questo popolo viene fatta risalire alla fine del II° secolo a.C., quando i Cimbri, tribù germanica o celtica, invasero il territorio della repubblica romana, stanziandosi attorno alle Prealpi Venete e mantenendo linguaggio e cultura. Le fonti antiche indicano la loro sede originaria nel nord dello Jutland, nell'attuale Danimarca, chiamata penisola cimbra per tutta l'antichità.

Di più recente avvenimento e di conseguenza maggiormente avvallata dalla comunità scientifica, fu la discesa dalla Germania meridionale a sud delle alpi ed anche sull’Altopiano, intorno e particolarmente dopo l’anno Mille (basso medioevo), di alcuni gruppi provenienti dall’area linguistica Bavaro-tirolese. Si trattava di popolazioni emigrate dalla Germania per lo più in modo pacifico, in cerca di terra da coltivare per vivere, guidate spesso dai Vescovi, dai rappresentanti imperiali, dagli ordini religiosi, come risulta esplicitamente da alcuni documenti storici.

I paesi in Cimbro dell'Altopiano dei Sette Comuni: Robaan (Roana), Roan (Canove), Kamparube (Camporovere), Kan Züune (Cesuna), Kunka (Treschè Conca), Sléghe (Asiago), Ghèl (Gallio), Wüsche (Foza), Lusaan (Lusiana), Ghènebe (Enego), Ròtz (Rotzo), Kunken (Conco), Toballe (Mezzaselva).


 L’abito degli Schellaträgar: lo studio per il nuovo costume 

Per l’edizione 2018 di Hoga Zait si è voluto approfondire l’aspetto del costume tipico dell’Altopiano andando a ricercare le fonti più antiche o quantomeno quelle che ci riportassero ai tempi della Spettabile Reggenza dei Sette Comuni; da una pubblicazione dell’Istituto di Cultura Cimbra del 1979, per uno studio di Mario Basso, sono state trovate indicazioni molto precise che erano contenute in un manoscritto inedito dell’Abate Modesto Bonato (1812 – 1902) riferibili ad un periodo coevo alla fine della Reggenza. Con la preziosa collaborazione del dott. Giancarlo Bortoli si è cercato quindi di interpretare stilemi ed usi cimbri in ambito sartoriale. Idee e disegni si sono tradotti in modelli e successivamente in costumi grazie al lavoro della Sartoria Nuvola di Recoaro che aveva già una discreta esperienza in costumistica storica.

L’abito degli Schellaträgar rappresenta quindi la riproduzione più vicina alla realtà storica riferibile alla fine del ‘700 ed inizi dell’800; un estratto della parte che riguarda “l’alpigiano adulto” (il manoscritto contiene un’accurata descrizione anche degli abiti di donne e bambini) riporta il testo:


 Qui si mangia Cimbro! -  Hìa isset-zich Tzimbris! 

Alla scoperta della cucina cimbra nei ristoranti del territorio dal 12 al 22 luglio.

Canove Roana

  • Albergo Ristorante Casa Ciardi
    Menu completo con antipasto a base di sopressa, funghi misti, polenta e Asiago Stravecchio, tagliolini al ragù di cervo, e scaglie di Mezzano, formaggio alla piastra, polenta e cappuccio biologico stufato, crostata ai futti di bosco
     
  • Albergo Ristorante Toi
    menu completo con bis di primi - gnocchi cimbri e spaghetti alla Toi, carne affumicata cimbra con erbette di stagione, funghi e polenta; dolce di mele, caffè ed elisir di erbe 

Cesuna Kan-Züne

  • Albergo Ristorante Belvedere
    Menu cimbro - Tzimbrisa Spàize: piatti completi: polenta, formaggio Asiago fuso, funghi e capriolo (pulta, frikh, sbémme un billagòas) oppure polenta, formaggio fuso e funghi (pulta, frikh un sbémme) oppure polenta, tosella e funghi (pulta, tozèla un sbémme). Strudel o crostata ai frutti di bosco.
    Solo il 21 luglio, “Imbàisan met de Strjen” dalle 19.30 cena delle streghe con buffet a volontà
     
  • Malga Col del Vento
    Menu della tradizione Cimbra: gnocchi al cucchiaio della tradizione cimbra, cervo in umido, formaggio fuso, piatto Col del Vento, agnello al forno

Roana Robaan

  • Albergo Ristorante Al Bosco
    Trinkabar, zingabar, essabar: menu con gnocchi di tosella e guancette di maiale alla birra
     
  • Albergo Ristorante Alla Posta
    Gnocchi con le patate dei Skele: piatto unico con gnocchi di patate di produzione propria

Treschè Conca Kunka

  • Locanda Stella Alpina
    Houte Zimbrisch: piatto cimbro con canederli e polenta, funghi, formaggio Vezzena, pancetta nostrana e verdure; biscotti di mais, caffè e amaro della casa, bevande comprese

Rotzo Rotz

  • Baita del Bostel
    Orzetto alla cimbra, praio, canederli del Bostel, pollo alla Cimbra, tosella di capra con funghi, gulash di cervo, dolci della tradizione

 COME ARRIVARE A ROANA 

Roana è parte dell’Altopiano di Asiago 7 Comuni ubicato sulle Prealpi venete, in provincia di Vicenza. Vi si accede principalmente dall’uscita dell’autostrada A4 a Piovene Rocchette e percorrendo la Strada del Costo SP 349. Altre via d’accesso sono da Trento la SS47, da Bassano del Grappa la Tortima SP148, infine la SS47 da Primolano.


Scarica il programma completo di Hoga Zait cliccando qui

Eventi collegati a Hoga Zait 2018 - Il festival Cimbro dell'Altopiano a Roana e frazioni - Dal 12 al 22 luglio 2018

info_outline

Ti interessa questo evento?

Scopri dove dormire e dove mangiare sull’Altopiano di Asiago Sette Comuni